ecommerce

In questo articolo voglio rispondere alla tua domanda: quale piattaforma e-commerce scegliere per il mio business? Meglio Shopify, Magento o WooCommerce?

Inizio col dirti che questa decisione influenzerà sostanzialmente il tuo business futuro, ma soprattutto la tua marginalità.

Sbagliare nella scelta della piattaforma potrebbe causarti una notevole perdita di tempo e di denaro.

Potresti fare fatica ad implementare funzioni basilari o peggio potresti trovarti a dovere ripartire con una nuova piattaforma dopo avere capito che quella che hai scelto non fa al caso tuo.

Ad oggi sicuramente le piattaforme di ecommerce più usate al mondo sono Shopify, WooCommerce e Magento.

Come vedi dal grafico sotto di BuiltWith tutte e tre queste piattaforme rappresentano ben il 58% di tutti gli ecommerce.

Ma partiamo dalle basi, prima di entrare nello specifico delle piattaforme di ecommerce a tua disposizione è necessario che tu ti ponga alcune domande.

Vediamole insieme una per una!

1. Che tipo di imprenditore sei?

Questa la prima domanda che devi porti per scegliere la migliore piattaforma di ecommerce per te.

Ma perché dovresti porti questa domanda?

Beh semplice! Forse sei un giovane con poca esperienza e poco budget a disposizione, deve fare tutto da solo e che vuole lanciare un solo prodotto.

Magari sei già un imprenditore navigato con un’azienda di produzione alle spalle che vende molti prodotti che vuole vendere online tramite ecommerce personale, amazon fba e Ebay.

O ancora potresti essere il proprietario di diversi store fisici che vuole aprire al mondo online con un suo ecommerce.

Come vedi ci possono essere diversi scenari e ognuno di questi richiede una piattaforma diversa per essere sicuri che possa soddisfare le tue esigenze per molto tempo senza sacrificare tempo e budget.


Quanti prodotti ci saranno nel mio catalogo?

La grandezza del tuo catalogo impatta sulle performance della piattaforma di ecommerce che utilizzerai perché ognuna di queste organizza e presenta i dati in modo diverso.

Premesso che teoricamente tutte e tre le piattaforme non dichiarano limiti nella dimensione del catalogo prodotti che puoi avere, c’è da dire che cataloghi molto grandi e ecommerce con molto traffico possono avere la necessità di soluzioni custom con database separati e ridondati.

Tipicamente cataloghi medio-piccoli (fino a 100/200 prodotti) vengono gestiti molto bene da tutte e tre le soluzioni, mentre chi ha cataloghi molto grandi preferisce optare per Magento in quanto permette una migliore gestione del database, maggiori performance e customizzazione.

Quanti soldi ho a disposizione per tutta la piattaforma (hosting, tema, personalizzazioni, app di marketing)?

Questo punto è cruciale. Il budget a tua disposizione influenza sostanzialmente le scelta della piattaforma giusta per te e definisce anche il grado di performance e customizzazione che avrà il tuo store.

Se ti stai chiedendo ora: ma quanto può costare un ecommerce? La risposta è…….dipende!

Il costo fisso di gestione del tuo ecommerce dipenderà dalle seguenti voci:

  1. HOSTING: ogni sito deve avere un dominio e il tuo ecommerce non fa eccezione. Un hosting parte da circa 20€/anno fino a diverse centinaia di euro al mese in funzione della velocità del server che userai e dei servizi che attiverai sull’hosting. Uno store più veloce convertirà un numero maggiore di utenti, mentre uno store lento convertirà meno.
  2. PIATTAFORMA ECOMMERCE USATA: Vedremo fra poco la differenze di prezzo tra Shopify, WooCommerce e Magento. Ti basta per ora comprendere che alcune piattaforme come Magento Commerce e Shopify hanno un canone mensile di gestione mentre altre come Woocommerce sono open source e gratuite.
  3. CUSTOMIZZAZIONI: Se hai bisogno che il tuo store integri una funzione particolare ho hai bisogno di un aspetto grafico molto diverso dal tema scelto ti servirà un programmatore. I programmatori per ecommerce possono modificare qualsiasi aspetto grafico o funzionale del tuo ecommerce ma solitamente possono costare parecchio (da qualche centinaio di euro a diverse migliaia).
  4. APP USATE: Tutte e tre le piattaforma di cui ti sto parlando sono dotate di un Marketplace tramite il quale potrai scaricare ed installare delle applicazioni che aggiungono funzionalità al tuo ecommerce come ad esempio: gestione ordini ricorsivi, integrazioni amazon e ebay, gestione pop-up, marketing e molto altro. Alcune di queste app sono gratuite, ma altre possono avere un costo una tantum o un canone mensile.

Tipicamente il costo di partenza di un ecommerce può variare da qualche centinaio di euro per le soluzioni più semplici e auto-gestite fino a diverse decine di migliaia di euro per gli ecommerce più professionali e personalizzati.

Scegliere la giusta piattaforma ecommerce per te impatta anche sui costi di startup del tuo ecommerce.

Vediamo ora nello specifico le caratteristiche di Shopify, WooCommece e Magento per cercare di capire quale di queste è la migliore per te.

Caratteristiche di WooCommerce

WooCommerce è la prima piattaforma di ecommerce che ho utilizzato per realizzare un mio ecommerce.

Ai tempi sapevo usare wordpress per realizzare dei blog e non avevo grossi capitali da spendere per fare i miei test di mercato e iniziare a vendere online.

Dovevo fare tutto da solo!

Per me è stato quindi naturale scegliere WooCommerce.

WooCommerce è infatti un plug in completamente gratuito di WordPress (la famosa piattaforma per creare siti web).

Per usarlo avrai bisogno di un dominio e di una installazione wordpress attiva.

E’ molto semplice da usare e si installa in pochi passaggi.

La configurazione guidata ti permette di inserire tutti i dati relativi al tuo negozio, tra cui la localizzazione, la lingua, le tasse, le unità di misura e le valute.

Sarà semplice anche impostare i parametri di spedizione, applicare un importo diverso per le spedizioni in diverse aree geografiche o di diversi prodotti.

Terminata la configurazione, potrai iniziare subito ad inserire i prodotti nel tuo catalogo.

Non avrai limitazioni di nessun tipo nel tipo di prodotto da vendere, puoi vendere prodotti digitali o fisici, prodotti affiliati, video corsi e così via.

E’ utilizzato da ben il 30% degli ecommerce e questo ti garantisce sicuramente una ottima stabilità e aggiornamenti continui.

E’ dotato di un marketplace molto ricco di applicazioni diverse che possono aumentare le sue funzioni integrandolo per esempio con i marketplace di Amazon o Ebay o per esempio con le principali piattaforma di email marketing.

WooCommerce ti permetterà inoltre di poter creare un blog professionale annesso al tuo negozio, e di costruire una sezione di contenuti di qualità.

Questo è un aspetto è molto importante, poiché il blog non solo ti aiuterà ad ottenere più visibilità sui motori di ricerca, ma ti permetterà anche di creare un rapporto di fiducia con i futuri clienti e di farti guadagnare autorità sul web.

Prezzi WooCommerce:

WooCommerce come già detto è una soluzione completamente gratuita, ma per migliorare le performance del tuo store potresti avere di bisogno di un tema professionale o di applicazioni a pagamento dal marketplace WooCommerce.

Devi sapere che, anche se esistono dei temi gratuiti, è raccomandato utilizzare dei temi professionali che migliorino l’appeal del tuo store.

Un template professionale può costare dai 50€ ai 300€ ma è sicuramente un costo che terrei in considerazione perché migliora il tasso di conversione medio del nostro store.

Le app invece hanno dei costi molto variabili in funzione della loro funzione o della loro qualità generale.

Alcune delle app del marketplace hanno un costo una-tantum, mentre altre un canone mensile ricorsivo.

Per guardare i prezzi delle singole app ti consiglio di visitare il marketplace di WooCommerce QUI.


Caratteristiche Shopify

Shopify è sicuramente la piattaforma ecommerce che sta ottenendo la crescita maggiore tra tutte le piattaforme di ecommerce.

Perché? Shopify rappresenta al momento la piattaforma di ecommerce più semplice e veloce da usare e customizzare in circolazione.

Nasce nel 2006 da Tobias Lütke con l’obbiettivo di creare una piattaforma di ecommerce completamente funzionante in soli 20 minuti.

Shopify inizia a spopolare con l’avvento del dropshipping.

Questo perché gli aspiranti dropshipper, spesso dotati di scarsi fondi economici, avevano a disposizione una nuova piattaforma che non richiedeva un programmatore per la sua configurazione.

Inoltre alcune applicazioni come Oberlo sono nate insieme a Shopify per semplificare notevolmente la vita del dropshipper.

La sua struttura drag-and-drop permette di personalizzare ogni pagina del proprio store in modo estremamente semplice trascinando i vari elementi grafici che la compongono.

A differenza di WooCommerce e Magento, Shopify ti mette a disposizione, oltre che la piattaforma di ecommerce anche l’hosting e il dominio.

Non dovrai preoccuparti di acquistare un hosting esterno e il suo costo mensile include tutto quello che ti serve per iniziare a vendere.

Inoltre non dovrai preoccuparti delle performance in quanto l’hosting fornito da Shopify sarà sempre all’altezza del tuo store.

Non dovrai installare niente, una volta aperto un account Shopify potrai subito inserire i tuoi prodotti, configurare i metodi di pagamento e spedizione e iniziare a vendere.

Se hai bisogno di una guida su come aprire un account Shopify ed iniziare a vendere ti basta CLICCARE QUI.

Shopify può anche essere connesso ai tuoi store fisici per integrare tutte le tue vendite online e offline in un unico pannello, e ti permette inoltre, di connettere anche portali di vendita quali Amazon e Ebay.

Ad oggi è Shopify è un’azienda con un fatturato di 2,9 Miliardi di dollari e tutti i suoi ecommerce hanno un giro d’affari complessivo di più di 61 Miliardi di dollari.

Come puoi capire stiamo parlando quindi di una un’azienda molto solida con una piattaforma estremamente funzionale e performante.

Ma quanto costa Shopify? Vediamolo subito.

Prezzi Shopify

Come anticipato Shopify ha un costo mensile ricorsivo che varia in funzione del piano scelto.

Come vedi i costi base di shopify vanno dai 29$/mese del piano “Basic” ai 299$/mese del piano “Advanced”.

Se ti stai chiedendo quali sono le differenze tra i vari piani, ho scritto per te una guida approfondita su Shopify che ti spiega, oltre la differenza tra i vari piani, come aprire un account ed iniziare a vendere in pochi minuiti LEGGILA QUI.

Come tutte le altre piattaforme di ecommerce i costi non includono estensioni extra di cui potresti avere bisogno che solitamente hanno un costo di abbonamento mensile.

Trovi il marketplace delle app di shopify QUI.

Vediamo ora l’ultima piattaforma di ecommerce Magento.

Caratteristiche Magento

Eccoci arrivati al terzo colosso tra le piattaforma professionali per ecommerce, Magento!

Anche se Magento è una soluzione estremamente valida e performante, dal 2018, sta vivendo un calo abbastanza importante, soprattutto per il fatto che molti utenti Magento sono passati e continuano a passare a Shopify.

Lo startup di Magento è più complesso rispetto a WooCommerce e Shopify, ma sicuramente è una soluzione professionale estremamente flessibile e performante.

Se installato su hosting dedicato con ottime performance Magento esprime sicuramente una migliore risposta al caricamento delle pagine rispetto ai suoi due competitor.

Magento è stato pensato sin dall’inizio per gestire al meglio le vendite su scala mondiale sia online che su negozio fisico.

E’ per questo che Magento è una delle soluzioni più usate dalle multinazionali della moda, e non solo, che vogliono vendere su più paesi e gestire da un’unica interfaccia sia le vendite online che offline.

Magento rappresenta una piattaforma estremamente valida anche per le vendite B2B integrando strumenti specifici necessari alla vendita online tra aziende.

Ad esempio, gli ordini possono essere caricati velocemente utilizzando un semplice file CSV, il sistema di analisi e controllo dei dati permette di creare report avanzati personalizzati, tutti salvati nel cloud e sincronizzati per tutti i tuoi canali di vendita, puoi creare cataloghi diversi e listini prezzi personalizzati in base al tuo cliente, e molto altro.

Ma quanto costa Magento? Vediamolo subito!

Prezzi Magento

Magento è composto da due diverse piattaforme.

Open Source Magento è la versione di Magento completamente gratuita e come dice il nome stesso open source.

Il suo codice di programmazione è aperto a tutti ed editabile a piacere.

Questa versione come, potrai capire, è molto limitata rispetto alla versione di Magento a pagamento che si chiama Magento Commerce.

Magento Commerce che è l’unica versione che prenderei in considerazione per lo sviluppo di un ecommerce su base Magento non ha un prezzo definito.

Se vuoi scoprire i costi di Magento Commerce, che hanno sempre una base mensile ricorsiva, è necessario contattare i venditori di Magento tramite il loro sito internet e richiedere una demo gratuita.

Puoi richiedere la demo di Magento Commerce QUI.

A seguito della demo sarai indirizzato verso il piano più corretto per la tua attività.

Ora che abbiamo fatto una carrellata, su tutte e tre le migliori piattaforme di ecommerce disponibili sul mercato, cerchiamo di capire quale di queste è la migliore per le nostre esigenze.

Quando scegliere Woocommerce

Se sei un “neofita” dell’ecommerce con pochissimo budget a disposizione (es. dai 50€ ai 200€ l’anno), se hai un catalogo di pochi prodotti da vendere, sai usare wordpress e non sai ancora se questo mondo fa per te, forse la soluzione migliore potrebbe essere utilizzare WooCommerce.

Questo perché WooCommerce presenta un bassissimo costo di impianto che può ridursi al solo costo di hosting.

Sia chiaro, in una configurazione minima di WooCommerce su hosting base non aspettarti una velocità di caricamento stratosferica e non aspettarti di avere la migliore resa in termini di layout e conversioni, ma comunque potrai avere uno store funzionale.

C’è da dire che WooCommerce può rappresentare una buona piattaforma, magari con un hosting performante e qualche customizzazione extra, per chi ha a disposizione poco budget, pochi prodotti e non vuole canoni ricorsivi elevati.

Quando scegliere Shopify

Dal mio personale punto di vista Shopify, tranne per ecommerce estremamente grandi e articolati che hanno bisogno di customizzazioni spinte, rappresenta la soluzione migliore per la maggior parte degli ecommerce.

Perchè?

Semplice, in un unico canone mensile hai a disposizione una piattaforma molto valida e un hosting molto performante.

Il suo marketplace integra inoltre alcune tra la migliori app per ecommerce in circolazione.

Risulta la piattaforma migliore anche per chi ha bisogno di convalidare una idea di business/prodotto da vendere e non ha a disposizione capitali per la programmazione della piattaforma.

Grazie alla sua semplicità di configurazione, e all’editor grafico drag-and-drop, puoi passare dall’idea alla vendita online in pochissime ore.

Risulta inoltre una scelta must per tutti i dropshipper in quanto integra le migliori soluzioni per il dropshipping come ad esempio Oberlo.

Ultimo punto a favore di Shopify è la sua capacità di scalare insieme al tuo business.

Con Shopify non dovrai mai preoccuparti del numero di transazioni e del traffico che riuscirai a convogliare nel tuo ecommerce.

Passare da un fatturato di 100€/mese a 1.000.000€/mese non comporta praticamente nessun impatto su performance e affidabilità del sistema.

Quando scegliere Magento

Magento è la soluzione, tra le piattaforme ecommerce che abbiamo visto in questa guida, che è più indicata per ecommerce complessi che necessitano di vendere a livello globale sia B2B che B2C e che richiedono un elevato grado di customizzazione.

Particolarmente indicate per le attività che presentano anche un elevato numero di store fisici e/o centri logistici e che devono gestire tutte le attività di vendita tramite un’unica piattaforma.

Sicuramente se sei alle prime armi e non hai ancora validato la tua idea di business, Magento potrebbe non essere la soluzione giusta per te.

Conclusioni

Scegliere la piattaforma di ecommerce che supporterà il tuo business specifico per diversi anni non è semplice.

Come hai letto da questa guida è essenziale capire bene qual’è il tuo business oggi e come potrebbe evolversi.

Se hai ancora dei dubbi sulla piattaforma da scegliere non esitare a lasciare un commento o a scrivermi una mail a giuseppe@sellerbay.it

Inoltre, se ti serve supporto per la realizzazione di un ecommerce, posso aiutarti.

Con il mio team abbiamo lanciato moltissimi ecommerce e sicuramente possiamo supportarti nel tuo progetto.

Se questa guida ti è piaciuta lascia un commento e fammi sapere che ne pensi, qual’è il tuo progetto e se hai avuto delle difficoltà.

Risponderò a tutti.


Giuseppe Martorana
Giuseppe Martorana

Sono un bucaniere delle vendite Amazon, appassionato di E-commerce, imprenditore, blogger, sognatore e padre premuroso. Amo tutto quello che riguarda la crescita personale e le strategie di vendita e acquisto on-line e off-line. Ho iniziato a scrivere questo blog per aiutare tutti quelli che come me vogliono vendere online e raggiungere l’indipendenza finanziaria.

    1 Response to "Quale piattaforma ecommerce scegliere: Shopify, Magento o Woocommerce?"

    • Avatar Giuseppe Martorana

      Cosa ne pensi di questa guida? Qual’è il tuo progetto? Hai avuto delle difficoltà nella realizzazione di un ecommerce?
      Scrivilo nei commenti!
      Sono qui per aiutarti e risponderò a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo Email non sarà pubblicato